Nanotecnologia Italia

Le nanotecnologie cambieranno il mondo? Raccolta di news dal mondo nanotecnologico, in italia e all'estero

buy viagra online

Si chiamano Quantum Dots e sono una delle scoperte più sorprendenti in nanotecnologia. I Quantum Dots, o Punti Quantici, sono nanocristalli costituiti da un semiconduttore in una soluzione colloidale, la cui grandezza varia da 2 a 10 nanometri. Si comportano come delle nanoscatole, in grado di intrappolare un certo numero di elettroni, a seconda della configurazione e delle dimensioni, e possono essere impiegati per assorbire e rilasciare energia, con frontiere applicative vastissime, dalla produzione di energia rinnovabile, fino all’elettronica e alla medicina.

L’Imcb del Cnr di Napoli ha di recente messo a punto la nanotecnologia Quantum Solar, una pellicola trasparente applicabile ai pannelli fotovoltaici che funziona come un nanofiltro per catturare anche quel 10% di radiazione ultravioletta nella luce solare che sfugge ai tradizionali impianti. La nanopellicola sfrutta la superfluorescenza dei quantum dots, capaci di riemettere l’ultravioletto sotto forma di luce visibile, che viene quindi trasformata in energia dal pannello fotovoltaico, aumentandone l’efficienza.

I Quantum dots possono essere usati anche come sorgenti luminose, per ottenere display dalle prestazioni eccezionali a livello di resa colore e luminosità delle immagini, a fronte di un ridotto consumo energetico e minori costi di produzione. Si stanno inoltre già realizzando sensori fotografici per telefoni cellulari e fotocamere compatte ad elevate prestazioni.

Ma è la nanomedicina il campo in cui le caratteristiche dei Quantum dots promettono grandi cose: la loro capacità di legarsi a determinate molecole, unita alla loro fluorescenza se colpiti da certi tipi di luce, consentirà di utilizzarli come efficaci mezzi di contrasto per test diagnostici più veloci per cellule tumorali o altri virus come l’Aids. L’impiego di queste nanostrutture come marker fluorescenti rivelerà fin dai primi stadi la presenza di determinate proteine, consentendo non solo la localizzazione ma anche l’individuazione delle differenze fra diversi tipi di patologie, per terapie altamente mirate e più efficaci.

La capacità dei Quantum Dots di emettere singoli fotoni anche in presenza di una singola molecola in un campione da analizzare fa prevedere anche impieghi importanti nella sicurezza. Con l’aumentare della precisione nel controllo dell’emissione di elettroni da parte dei nanocristalli potremmo infine avere nei prossimi anni dei super-computer quantistici, che sfruttano le proprietà delle nanoparticelle per rappresentare strutture complesse di dati.

Fonti:

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo. Perchè non vuoi essere il primo?

mexico care pharmacy
buy amaryllis online
pharmacy support group
azithromycin tablets i p
overnight brand viagra
vigra
cheap viagra next day delivery
where can i order cilais online
ciprofloxacin hcl 500mg tab
viagra professional mexico
buy viagra online
buy viagra online
buy online viagra